7 Esempio di pianta dioica: spiegazioni dettagliate e immagini


Si dice che la dioezia sia il tratto della specie che significherà tutto ciò che è un animale distinto che può produrre gameti femminili o maschili.

Possono provenire dalle piante che hanno semi o da quelle che hanno animali. Dioecy è l'altro nome per le piante dioiche e l'esempio delle piante dioiche sono-

Si dice che la riproduzione offerta dall'esempio della pianta dioica sia il tipo di riproduzione bi-parentale. Ha il suo costo, che è solo circa la metà della sua popolazione e poi passa direttamente a fare la sua progenie. Aiuta a promuovere il metodo chiamato allogamia o comunemente detto outcrossing ed esclude anche l'autofecondazione e quindi tende a prendere il tratto della mutazione per dioica recessiva esempio di pianta ridotto.

Il dioico esempio di pianta sembra avere alcuni dei metodi da prevenire e quindi aiuta autofecondazione e quindi include metodi come l'autoincompatibilità, la dicogamia e anche l'erkogamia. Si dice che siano dimorfici sistema di riproduzione e anche lungo questo ha androdioezia e anche ginodioezia. L'esempio della pianta dioica si contrappone al resto come gli ermafroditi.

Si dice che le piante nelle terre differiscano dagli animali nel percorso della vita e quindi coinvolga la generazione essere alterato. Negli animali, l'individuo produce un gamete che è aploide ed è unico nel suo genere poiché fa appassire una cellula per un uovo o uno spermatozoo. C'è un fare di uno zigote che aiuterà a fondere l'uovo e creare un nuovo organismo. Eppure qui c'è anche un'eccezione insieme a dioica esempio di pianta.

La generazione dello sporofito ha molti individui che produrranno le spore di natura aploide e piuttosto produrrà anche lo stesso tipo di gameti. Le spore non mostrano alcuna tendenza alla fusione ma germinano dividendosi su base ripetuta per mitosi e renderanno molti individui aploidi producendo più gameti che si fonderanno per formare uno sporofito diploide.

esempio di pianta dioica
Credito immagine- Pianta dioica-Wikipedia

Di tutte le piante, l'esempio di piante dioiche può essere il 65% di tutte le gimnosperme e quindi tutte le conifere sarà quasi monoico. In questi tipi. Il sistema di riproduzione essendo monoezia e dioica sarà molto forte con il modo di averla polline disperso e quindi le specie monoiche saranno molto anemofile e anche qualche esempio di piante dioiche può essere zoofilia.

Si dice che l'esempio di pianta dioica sia costituito da quelle moneci o ermafrodite che saranno molto poco sperimentate al momento di far testare l'ipotesi per farne sfuggire l'allevamento. L'esempio della pianta dioica mostra un legame per la diversità genetica e ha anche una buona protezione per le mutazioni che sono deleterie. L'esempio della pianta dioica si è sviluppato a causa di una minore sterilità della femmina o dei maschi.

Ginkgos

Si dice che siano il grande albero con foglie a forma di ventaglio. Le foglie si dicono legate agli integratori e vengono prelevate dalla bocca per problemi di memoria. Questo esempio di pianta dioica è il più antico di tutti gli alberi viventi.

Essendo il più antico, risale a circa 200 milioni di anni fa ed è quindi un esempio di pianta dioica. Si dice che siano i flavonoidi e sono anche uno dei migliori qualità antiossidanti e sono anche i terpenoidi che aiutano ad avere la circolazione sanguigna dilatata sui vasi e quindi riducono la viscosità delle piastrine. Si dice che questa pianta sia originaria della Corea, della Cina o del Giappone e anche dell'Europa.

Credito immagine-Gingko-wikipedia

È di grande efficacia essere di citazione in tempo di ansia mentre consuma in quantità minore. Aiuta nel trattamento della malattia di Alzheimer che si collega alla demenza. Prendendo questo in a dosaggio considerato aiuta a prevenire molti sviluppi della demenza e anche peggiorare. Aiuta con il trattamento di modi che hanno problemi con l'udito e ripulire il tratto con il ginkgo orale in mano. È buono per la schizofrenia e può anche prevenire l'ictus.

la Cannabis

È una pianta da fiore e questa famiglia è chiamata ad essere le Cannabaceae con numero di genere contestato.

Questo esempio di pianta dioica ha tre dei suoi stadi legati al fatto che sono la Cannabis sativa, la Cannabis indica e la Cannabis ruderalis e possono essere trattati come sotto una singola specie. Può essere accettato come una specie che è anche indivisa.

Il genere è anche ampiamente accettato e proviene dall'Asia. Questo esempio di pianta dioica è anche chiamato canapa e questo termine è allineato con il riferimento per molti tipi di Cannabis che è stata coltivata per diversi scopi. Sono usati per la produzione di fibre, oli, come succhi o verdure e anche per la cicatrice nei medicinali. Gli aiuti nelle industrie sono fatti da queste piante e sono selezionati per produrre fibre. Si dice che sia una pianta annuale e anche da fiore.

Credito immagine-la Cannabis-wikipedia

La prima coppia ha foglie per lo più singole e con un graduale aumento del numero massimo di foglioline considerandone una sola e si basa su più condizioni di crescita e varietà. Alla pianta fiorita alla sua sommità, il numero dovrà di nuovo diminuire fino ad avere una sola foglia. La foglia nella sua parte inferiore porta una disposizione opposta a quella nella sua regione superiore.

Marchantia

Marchantia è un genere di epatiche della famiglia Marchantiaceae e dell'ordine Marchantiales. È un buon esempio di pianta dioica.

Il corpo della pianta è talloide. Il tallo è dorsiventrale, piatto e ramificato dicotomicamente. Il gametofito è la fase dominante della vita vegetale. La superficie dorsale contiene segni a forma di diamante, che ha un poro centrale nel mezzo per lo scambio gassoso.

Il tallo di Marchantia mostra una differenziazione in due strati: uno strato fotosintetico superiore con un'epidermide superiore ben definita con pori e uno strato di accumulo inferiore. Il Marchantia thallus o il corpo della pianta è una struttura appiattita simile a una cinghia, spessa 325 -925 µm, divisa in tre strati: lo strato superiore con pori sotto una lente si può vedere punteggiato di pori biancastri strettamente affollati con lisci, superficie alquanto lucida, lo strato intermedio con sacche d'aria e cloroplasto. Le briofite sono dette anfibi del regno vegetale perché queste piante pur vivendo nel suolo hanno bisogno di acqua per riprodursi sessualmente

Marchantia, genere di piante epatiche striscianti a forma di nastro nell'ordine Marchantiales, che si trovano comunemente su terreni argillosi o limosi umidi, specialmente su terreni recentemente bruciati in tutto l'emisfero settentrionale. Marchantia polymorpha cresce su terreno umido ombreggiato e rocce in habitat umidi come le rive di torrenti e stagni, torbiere, paludi e dune. Marchantia è una briofita. Si tratta di piante semplici senza radici o sistemi vascolari. Marchantia polymorpha, una specie ben nota, è spesso discussa come un'erba epatica rappresentativa.

Credito immagine-Marchantia-wikipedia

Palma da datteri

Sono un esempio di pianta molto dioica ed è anche una pianta che fa fiorire e deve essere coltivata perché i suoi frutti vengano modificati come datteri.

Questa pianta dioica l'esempio ha da 12 a 19 specie in esso ed ha un'altezza di circa 100 piedi e crescerà formando cespi con molti steli da un apparato radicale che è unico. Mostra una crescita lenta e può raggiungere una vita di circa 100 anni se curato.

I frutti della data sono per lo più ovali e anche cilindrici che sono lunghi da 1 a 3 pollici e devono avere un diametro di circa 1 pollice. Il colore di questo esemplare di pianta dioica varia dal rosso al giallo ed è sempre brillante e molto basato sulla sua varietà. Ha una percentuale di zucchero compresa tra il 61 e il 68 in base alla sua massa dopo averlo asciugato e per lo più giura molto e quindi può anche essere gustato come dessert da solo senza lati. È visto principalmente in Medio Oriente e nell'Indo.

Date su palma da datteri.jpg
Credito immagine-Palma da datteri-wikipedia

Questo esempio di pianta dioica ha il suo prova di crescere nella storia nel 6th millennio a.C. La produzione mondiale totale di esso annualmente è di circa 8.5 milioni e si vede anche nel nord e sono anche i maggiori produttori e consumatori di una certa area. Prende il nome dalla parola greca e si chiama il frutto che porta l'appuntamento. Questo esempio di pianta dioica è molto incerto perché richiede molto tempo per essere coltivato. Le foglie sono di circa 4-6 metri e la spina dorsale è sul picciolo. È un buon esempio di pianta dioica con diverse parti maschili e femminili.

Teak africano

È visto in diverse aree della parte africana e può essere utilizzato per molti usi ed è originario del Kalahari settentrionale.

È anche chiamato per essere l'Iroko ed è visto principalmente dalla Costa d'Avorio alle terre dell'Etiopia e anche nel sud dell'Angola e nel Mozambico. Questo esempio di pianta dioica è anche chiamato afrormosia nell'Africa occidentale ed è lo stesso dell'altro teak.

Credito immagine-Teak africano-wikipedia

È una pianta imponente ed è molto richiesta, hanno nomi diversi e hanno un'altezza di circa 160 piedi essendo tronco, cilindrico e con rami di 80 piedi. È giallo appassito, marrone, verde nella sua corteccia e ha chicchi dritti e possono essere intrecciati. Ha il suo odore e può essere lavorato. È alto circa 50 metri. I registri sono le cose comuni che ne derivano. Di conseguenza, lo sfruttamento è diventato insostenibile e la distribuzione delle specie è diminuita.

Il legname di questo albero viene utilizzato per la costruzione di barche, falegnameria, pavimenti e impiallacciature decorative. Sebbene sia in pericolo di estinzione, il teak africano è ancora considerato un'alternativa migliore ad altri teak minacciati nell'industria del legno. Dal 1948, il commercio della specie è aumentato vertiginosamente. Il teak africano raggiunge i prodigiosi 50 m con contrafforti alti fino a 3 m per mantenere l'albero in posizione verticale. Il tronco non ha fogliame per i primi 25-30 m. Pericopsis elata si trova solo nelle parti più aride delle foreste semidecidue dell'Africa centrale e occidentale, in particolare in Camerun, Congo-Brazzaville, Repubblica Democratica del Congo, Ghana e Nigeria.

Papaia

Questo esemplare di pianta dioica è piccolo ed è chiamato pianta tropicale con 22 delle sue specie di accordi nel genere Carica.

È stata prima una domesticazione in Mesoamerica e nel 2020 l'India sembra realizzare il 43% dell'intera fornitura di questo esempio di pianta dioica. Hanno ramo spargolo e devono essere da 5 a 10 metri con foglie disposte a spirale.

Tutta la parte di questo esempio di pianta dioica ha lattice e sono dioica. Portano fiori e hanno cinque parti e sono molto dimorfici, le parti maschili essendo stami devono essere fuse ai petali e quelle femminili devono avere un'ovaia superiore e avere anche petali contorti che devono essere collegati liberamente alla sua base. Le ascelle delle foglie portano la parte maschile e quella femminile ed i fiori sono numerosi. I fiori sono buoni e dolci nella loro fragranza e si aprono al buio e saranno impollinati dall'insetto e dal vento.

Koh-029.jpg
Credito immagine-Papaia-wikipedia

È originario dell'America e si ritiene che abbia un frutto che ha la forma di una grande bacca di circa 6-18 pollici di lunghezza e da 4 a 12 pollici di diametro. è considerando maturo quando è tenero e ha colore ambrato e sfumatura d'arancio e sulle pareti sarà in grande cavità e è unto di molti semi neri. Ci sono molti semi in esso e sono di colore nero ed è originario della Florida.

Salice

I salici, detti anche salici e vimini, del genere Salix, sono circa 400 specie di alberi e arbusti decidui, che si trovano principalmente su suoli umidi nelle regioni fredde e temperate dell'emisfero settentrionale.

Le foglie sono tipicamente allungate, ma possono anche essere rotonde o ovali, spesso con bordi seghettati. La maggior parte delle specie sono decidue; sono rari i salici semisempreverdi con foglie coriacee, ad esempio Salix micans e S. australior nel Mediterraneo orientale. A colori, le foglie mostrano una grande varietà di verdi, che vanno dal giallastro al bluastro.

Credito immagine- Salice-wikipedia

Tutte le gemme sono laterali; non si forma mai nessuna gemma assolutamente terminale. Le gemme sono ricoperte da un'unica scala. Di solito, la scaglia del germoglio è fusa a forma di cappello, ma in alcune specie si avvolge e i bordi si sovrappongono. Le foglie sono semplici, venate di piume e tipicamente lineari-lanceolate. Di solito sono seghettati, arrotondati alla base, acuti o acuminati. I piccioli fogliari sono corti, le stipole spesso molto cospicue, simili a minuscole foglie rotonde, e talvolta rimangono per metà dell'estate. Su alcune specie, tuttavia, sono piccoli, poco appariscenti e caduchi.

ANKITA CHATTOPADHYAY

Sono Ankita Chattopadhyay di Kharagpur. Ho completato il mio B. Tech in Biotecnologia presso l'Università di Amity Kolkata. Sono un esperto in materia di biotecnologie. Sono stato appassionato di scrivere articoli e mi sono anche interessato alla letteratura con la pubblicazione dei miei scritti rispettivamente in un sito Web di biotecnologie e in un libro. Insieme a questi, sono anche un hodophile, un cinephile e un buongustaio.

Post Recenti